Il progetto, finanziato dalla Commissione Europea(EACEA Youth in action programme) ha la finalità di promuovere lo scambio di buone pratiche legate al ruolo attivo della donna nella vita pubblica delle proprie comunità; migliorare la capacità delle organizzazioni giovanili impegnate nella promozione della cittadinanza attiva in particolare in riferimento alle donne; promuovere nuove forme di partenariato; promuovere la cittadinanza attiva dei giovani in Europa e nel mondo.

Si rivolge alle associazioni e agli operatori giovanili impegnati nella promozione del ruolo della donna nella società, ed ai giovani, uomini e donne, dei diversi Paesi partecipanti.

Intende inoltre favorire un miglioramento della capacità dei giovani di relazionarsi con il mondo come cittadini attivi, critici e impegnati, educandoli sull’importanza del ruolo della donna nello sviluppo democratico e armonico della società e sui benefici dell’uguaglianza di genere e della condivisione delle decisioni. E’ stato pensato a questo proposito di organizzare due Campus, uno in Togo e l’altro in Turchia per far incontrare ragazzi e ragazze tra i 17 ed i 25 anni di differenti nazionalità. La scelta di questi due Stati non è stata casuale, ma voluta e motivata dal fatto che la situazione della donna in questi luoghi è particolarmente difficile.

Ai ragazzi sarà chiesto di analizzare e confrontarsi in relazione al ruolo della donna nelle diverse realtà di appartenenza. Dopo questa prima analisi i giovani dovranno formulare delle proprie proposte per promuovere un cambiamento che li veda impegnati in prima persona.

Le buone pratiche raccolte dalle associazioni e le proposte dei giovani troveranno posto in una guida cartacea, pubblicata anche in rete, per essere a disposizione di un numero più ampio possibile di soggetti a cui possano fornire un utile aiuto per svolgere azioni efficaci mirate alla promozione del ruolo della donna.

A fianco di queste attività il progetto prevede l’organizzazione di conferenze, concerti, cui hanno dato la disponibilità a partecipare il gruppo percussionista degli Ohìbo, e la creazione di un sito internet , in cui verrà aperto un forum per i ragazzi sul tema della cittadinanza attiva delle donne, per rendere possibile la diffusione dei risultati del progetto e per stimolare tra i giovani un’ampia riflessione sul tema del ruolo della donna nelle società attuali.